La mia storia

Il mio viaggio tra i fiori a livello professionale è iniziato ufficialmente nel 2019.
Da tempo sognavo di tornare a stretto contatto con la natura e creare qualcosa di speciale all’interno dell’azienda agricola di famiglia.
Ho così lasciato la strada intrapresa nel mondo ingegneristico. Ho iniziato ad informarmi, a studiare e a seguire corsi specifici per apprendere i principi di una coltivazione responsabile di fiori da taglio in pieno campo.
Nel 2020 è finalmente sbocciato per la prima volta I GIARDINI DI MAFALDA.

Mafalda, nonna Mafalda

Mafalda è mia nonna, l’energia e l’amore che mi trasmette ogni giorno sono quello che cerco di condividere attraverso il mio mondo.
Il giardino è una dolce e affettuosa dedica a lei, alla sua semplicità e bellezza.
Lei mi ha insegnato il rispetto, la cura e la dedizione per la Terra, gli ingredienti con cui ho iniziato a dar vita al mio progetto e che costituiscono la base del mio lavoro quotidiano.

Il giardino

Un luogo incontaminato, protetto e ricco di acqua fa da cornice a I giardini di Mafalda: la Riserva naturale dei Laghi Lungo e Ripasottile, nella campagna del capoluogo sabino. La flower farm nasce accanto al lago, in un terreno dell’azienda agricola familiare.

Nel 2019 dopo un lento processo di pulizia e sistemazione, il giardino ha iniziato a prender forma.
Mentre le varie “aree botaniche” e distribuzione futura sono in fase di progettazione, la parte dedicata ai fiori recisi è sbocciata per la prima volta nel 2020 con più di 80 varietà floreali diverse.

L’obiettivo è di fondere nel giardino ricerca botanica ed estetica con le tecniche colturali apprese durante i miei studi.
Per questo motivo essenze dimenticate, particolari, inusuali per il mercato del fiore reciso italiano sono coltivate con un approccio innovativo per il settore: sensibile e responsabile. A partire da bulbi, tuberi e sementi selezionate, la coltivazione segue un approccio organico e sostenibile per garantire al cliente fiori locali, freschi e stagionali.

Il giardino è un luogo accogliente dove si possono vivere delle vere e proprie esperienze all’aria aperta e nel laboratorio floreale. Durante l’anno prendono infatti vita tante attività diverse, esperienze dedicate a professionisti e persone che amano la natura o vogliono riscoprirla.

La filosofia

In perfetta armonia con il contesto, la coltivazione dei fiori da taglio è condotta seguendo il ritmo della natura.
I petali delicati di tante varietà diverse e non comuni, sono frutto di un processo lento che rispetta l’ambiente.
L’impegno verso l’ambiente segue la filosofia Slow Flowers che fin da subito ho abbracciato e condiviso diventando socia di Slow Flowers Italy ed entrando a far parte del collettivo Italian Flower Farmers.

I fiori del giardino sono coltivati in pieno campo senza l’utilizzo di serre riscaldate, pesticidi e sostanze chimiche. Essi rappresentano una valida alternativa ai fiori che in genere sono presenti sul mercato: frutto di coltivazioni intensive e provenienti da ogni parte del globo.
Al fine di tutelare la biodiversità e la natura che gentilmente accoglie la flower farm, la cura e l’amore sono gli unici ingredienti utilizzati giorno dopo giorno nella coltivazione e nelle varie attività correlate. Fuori dal campo, nello studio floreale, viene infatti seguita una filosofia a basso impatto ambientale evitando l’utilizzo di plastiche monouso (Plastic Free) e utilizzando tecniche No Floral Foam.

I giardini di Mafalda è un progetto di sostenibilità. Il mio desiderio è di condividere la bellezza delle essenze che crescono in giardino valorizzando la stagionalità di ogni fiore ed il rapporto diretto con il consumatore.

Il giardino è membro di

Torna su